Il Giornale di Letterefilosofia.it » Cronaca » Cronaca Universitaria » Laziodisu: il vantaggio di essere idonei.

Laziodisu: il vantaggio di essere idonei.

Gli studenti universitari del Lazio possono far riferimento all’agenzia Laziodisu per ricevere, in caso di reddito patrimoniale basso, una sostanziosa borsa di studio. Questo è almeno lo slogan che viene esibito sui siti e negli uffici del prestigioso ente del diritto allo studio.

Quello che compare nel bando di concorso, oltre a una miriade di scadenze e clausole, è una irremovibile tabella di reddito posta nei limiti di 16.000 euro annui. Al reddito viene affiancata la tabella di punti di credito, ossia gli esami sostenuti, che forma insieme al reddito il quadro perfetto dello studente borsista. Nel bando è inoltre specificato che, per ricevere la borsa di studio nella categoria di studente fuori sede, è necessario sottoscrivere al momento della domanda, nel mese di settembre, un contratto di affitto (se gli riesce) nella città di Roma. Ma c’è la possibilità che lo studente, per strani criteri interni al sistema Laziodisu, risulti in seguito solo idoneo ( quindi non vincitore di borsa di studio). L’idoneo sarà solo esonerato dalle tasse universitarie e non riceverà mai un centesimo dalla regione Lazio. Come farà fronte, allora, al contratto di affitto sottoscritto in precedenza e alle spese universitarie? Non certo con l’idoneità!

Il sistema in cui ci troviamo è il seguente: per la mancanza di fondi, che di anno in anno vengono tolti alle università pubbliche, Laziodisu si riserva la possibilità di tagliare borse di studio. Su quale base, però? Si innesca una sorta di competizione, il reddito più basso tra i redditi già bassi. Ovvero, tra tutti gli studenti inseriti nel sistema Laziodisu, hanno diritto a ricevere la borsa di studio solo quelli con un reddito dallo zero ai 6.000 euro annui. Per tutti gli altri ci sarà un idoneità, che vuol dire: si hanno i requisiti per prendere la borsa di studio ma la regione Lazio non ha soldi per erogarla!

In pratica potrebbe essere più corretto abbassare la soglia del reddito al momento della domanda ed evitare che migliaia di studenti si facciano carico di contratti di affitto e spese che non possono affrontare perdendo l’unico sostegno economico: la borsa di studio. Se cambiasse il meccanismo, se venisse solo specificato in maniera più chiara questa possibilità nel bando, la regione, forse, perderebbe una gran parte del guadagno che ruota intorno agli affitti e agli studenti.

Laziodisu a tutt’oggi, perciò, si riserva di informare solo nel mese di dicembre i mal capitati risultati idonei: si può sempre ritentare il prossimo anno, sperando che alla regione o al governo cambi qualcosa, o qualcuno.

Fabiana Lucciola

Passaparola:

14 Risposte: a Laziodisu: il vantaggio di essere idonei.

  1. I requisiti economici in realtà sono questi:
    *
    ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente): € 16.597,44;
    *
    ISPE (Indicatore Situazione Patrimoniale Equivalente): € 29.045,52.
    Non per essere pignoli, ma quando la borsa la vincevano più persone anche un centesimo di ISEE cambiava la situazione dello speranzoso studente.

  2. fabiana lucciola says:

    voglio essere pignola anche io, perché il mio interesse non sta nell’elencare l’isee degli speranzosi studenti ma solo evidenziare la mancanza di informazione che sta alla base di sistemi che dovrebbero, invece, tutelare lo studente al di là dei centesimi.

  3. Giggi Riva says:

    E dove sarebbe questa mancanza di informazione? Perché dall’articolo non emerge. E che vorrebbe dire che “la mancanza di informazione sta alla base”? Cosa intendi con “sta alla base”? Non è molto chiara come risposta.

  4. @Fabiana: la mia precisazione era solo per dover di cronaca.
    Quando si cita un dato è bene che venga citato correttamente ma non volevo assolutamente criticare il tuo egregio e legittimo articolo.
    Ho solo citato dal bando i requisiti economici, non “l’ISEE degli speranzosi studenti”.
    @Giggi: la mancanza di informazione che traspare nell’articolo è godibile negli ultimi due paragrafi.
    A onor del vero c’è da dire che in passato, verso i mesi Marzo-Aprile, sono stati sbloccati dei fondi che hanno permesso ai soli “idonei” di diventare a tutti gli effetti “vincitori”, anche se in ritardo.

  5. fabiana lucciola says:

    ‘ …….informazione che dovrebbe stare alla base di un sistema istituito esclusivamente in tutela degli studenti’ vuoi il link dell’intero bando di concorso da leggere così noti qualche discrpanza tra il loro dire e il loro fare o ti può interessare leggere meglio l’articolo in cui viene chiaremente spiegato in che sistuazione si ritrovano gli studenti esclusi dai benefici per non si sa quale motivo e con in più spese e ancora spese da pagare? sai io prima di scrivere sento le persone forse qualche esperienza reale è più importante delle virgole su cui state sindacando.

  6. fabiana lucciola says:

    ma infatti @valerio ero stata informata dal redattore di sorvolare i dettagli di tabelle e numeri perchè si pensava più al contenuto successivo del pezzo che a riportare il bando. non penso sia egregio il pezzo ma sicuramente corretto per chi non conosce certi meccanismi e magari si eviteranno in futuro tanti problemi a studenti come noi. comunque ti ringrazio per le annotazioni, in verità, non avevo ben capito cosa intendessi dire, avevo interpretato lo studente speranzoso come una presa in giro, adesso va meglio. grazie per la precisazione.

  7. Cara Fabiana, non capisco cosa ci sia di indigesto nel mio intervento..
    Sono cinque anni consecutivi che risulto idoneo e per 4 anni ho preso i soldi, quest’anno no.
    Però il primo (2006/07) ricevetti dall’Adisu una lettera a Marzo, con su scritto quel che ho accennato poche righe sopra. Conosco inoltre diversi funzionari dell’Adisu e ti dico che c’entrano ben poco loro con la sorpresina dei fondi tagliati. E ne ho sentite tante di persone, da una parte e dall’altra.
    PS: il bando lo leggo tutti gli anni e spesso mi ritrovo a compilare la domanda con studenti che non hanno nemmeno idea di come sia fatto il bando.

  8. fabiana lucciola says:

    avevo invitato @gigi a leggere il bando, nel secondo intervento ho capito di averti frainteso e non c’è nulla di sbagliato in quello che hai scritto.. i funzionari poi non hanno certo responsabilità, quelli che conosco anche io che stanno negli uffici vicino la sapienza sono disponibili e attenti. nel pezzo ho citato bene infatti che i tagli avvengono da più alte istituzioni. magari farò il prossimo pezzo su quanto hanno tolto a noi della pubblica e quanto hanno dato alle private in questo ultimo anno accademico.

  9. carmine says:

    Cioè, ricapitoliamo la situazione. Se io faccio domanda a laziodisu per la borsa di studio ma ho un reddito superiore ai 6.000 euro ma inferiore ai 17.000 risulto idoneo ma non vincitore? scusa mi potresti delucidare su questa questione perchè non mi è ben chiara. grazie.

  10. Caro Carmine,

    la situazione è proprio quella che hai descritto tu.
    Quest’anno non è stata concessa la borsa di studio a coloro che avevano l’ISEE superiore a 6.000 euro, nonostante il requisito per concorrere sia avere il valore inferiore a € 16.597,44.
    Quindi si risulta idonei, non pagando le tasse (o meglio, pagando solo la tassa regionale che verrò poi rimborsata l’anno seguente) ma non ricevendo alcuna “borsa” in senso stretto.
    Gli anni passati sono stati erogati fondi verso Marzo-Aprile, quest’anno invece non è successo e chi prima sperava di ricevere qualche soldo per sostenere le spese ora, se ha l’ISEE superiore a 6000 euro, dovrà accontentarsi di non pagare le tasse.
    Faccio notare anche che hanno tolto da qualche anno un altro “aiuto” che a moltissimi studenti pendolari faceva davvero comodo: il contributo trasporti.
    Scomparso misteriosamente, dissero che sarebbe stato erogato nella borsa ma è evidente che come è sparita la voce “contributo trasporti” è sparito anche il denaro per coprire questa ulteriore richista di sussidio.

    Valerio Chiocchio

  11. Antonio says:

    Scusate, ma essere IDONEI al posto alloggio, anche se non si è vincitori, si può usufruirne lo stesso del posto alloggio?

  12. jeko says:

    no, significa che ti prenderebbero pure, ma non c’hanno abbastanza posti.

  13. antonio says:

    Chiedo scusa,qualcuno mi sa spiegare xche uno studente al terzo anno di ingegneria edile,pur avendo i requisiti legati all’ottimo punteggio degli esami,e supportato da un’ISEE pari a zero non ha diritto alla borsa di studio? cosa che 2 anni fa gli era stata concessa?
    GRAZIE

  14. Pingback: De Lollis occupato. Cronaca di un ente allo sfascio. | Il Giornale di Letterefilosofia.it

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

52 − = 46

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>